Edizione 2020

Sfogliando i cataloghi delle edizioni precedenti di Arcipelago, abbiamo avuto la sensazione di scorrere fra le pagine di un diario di viaggio.
Ciascuno di noi ne sta compiendo uno unico ed irripetibile.
Questo è Arcipelago.
Il racconto collettivo di tanti viaggi individuali che ci aiutano a comprendere meglio la nostra natura, il nostro tempo e le tracce che, inevitabilmente, finiremo per lasciare sulla pelle del mondo.

Questo l’estratto dalle pagine di uno dei nostri diari personali, il racconto di un viaggio che è impossibile dimenticare:

Portogallo

Le facciate fatte di finestre
con i loro vetri rotti
Le stanze lungo una scala
posta al centro di un segreto
I racconti d’inchiostro blu
scritti su una pelle di ceramica
La voglia d’America
tutta in un ponte di ferro
L’ebbrezza esplosiva
di un dolce perfetto
La foschia del mattino
capace d’inghiottire un oceano
Le anziane mogli dei pescatori
coperte di veli
vendono stanze
e contano i denti rimasti in bocca
agli uomini che passano

Anche quest’anno, papà, nel tuo ricordo immortale, scriviamo una pagina di bellezza sul diario che ti hanno costretto ad interrompere troppo presto.

Lorenzo
Gianmarco
Maura
Monia
Gloria
Carlotta
Rebecca
Viola